Raìna

di Giovedì, 09 Aprile 2015
Immagine della Chiesetta della Madonna del Rosario

Raìna (1002 s.l.m.), frazione di Castelfondo, alle pendici del monte Ori (1881 s.l.m.). Probabilmente il nome deriva dal medio alto tedesco rein, ovvero "ciglio di un prato" (Mastrelli Anzilotti G., Toponomastica trentina. I nomi delle località abitate, Trento 2003, p. 336),. La chiesetta della Madonna del Rosario, eretta verso il 1846, mostra in facciata un portalino architravato in pietra bianca e un piccolo rosone centrale.

L'interno, a navata unica, presenta volta a vela decorata da affreschi del XIX secolo, opera di Antonio Donà raffiguranti i Quattro evangelisti, sant'Antonio abate, Gesù e la Samaritana, Gesù e la Cananea. L'altare in marmorino, della metà dell'Ottocento, conserva una statua lignea novecentesca, opera di Ferdinand Peratoner rappresentante la Madonna con il Bambino. Sulla parete di destra è appesa una tavola seicentesca, raffigurante san Rocco pellegrino; sulla parete sinistra un crocefisso ottocentesco in legno policromo. In via Ronchi un'edicola votiva, del XIX secolo, contiene una statua lignea del Cinquecento, raffigurante Cristo alla colonna. In via della Croce sulla facciata al civico 2 un dipinto ottocentesco rappresenta la Madonna con il Bambino (Guide del Trentino. Val di Non: storia, arte, paesaggio, a cura di E. Callovi e L. Siracusano, Trento 2005, pp. 178-179).

Collocazione geografica